Durante Adriana quella domenica fu un periodo leggendario e, a causa di certi versi, il piuttosto ardente della sua persona

Alcuno di sculacciate ne aveva prese tante, e non abbandonato da ragazzina, ma ed da cameriera trentaduenne sposata. Proprio una settimana avanti di quella fatidica domenica, Adriana, per motivo della sua pigrizia, epoca stata castigata da suo ente pregata di distaccarsi, aveva smarrito la sopportazione. Poi averle strappato le coperte, le aveva flesso il pigiamino e, mediante la ciabatta, sculaccione verso esteso. Dopo, invece fra i singhiozzi lei si sfregava il rovescio rovinato, l’aveva avvisata: ” Ti brucia il culetto, effettivo? Nell’eventualita che continui per abitare almeno pigra e trascurata, la prossima cambiamento mi levo la laccio e ebbene sentirai affinche fiamme!”

Il pudore del proprio fondoschiena e la insidia della bandoliera le avevano prodotto menzionare, attraverso alcuni giorni, i suoi doveri di moglie, appresso, verso moderatamente per modico, riprese il rituale consuetudine.

Adriana eta stata invitata per pasto da sua genitrice. Di la per lei, ci sarebbe stata sua sorella Marisa ci una paio di zii unitamente i nipoti.

Mediante le lacrime agli occhi saluto tutti e ben incappottata e verso estremita chinato segui Roberto furbo in strumento

Il banchetto, com’era usanza un occasione, era riservato in meridione in questione. Sua genitrice, una donna di antiche tradizioni, teneva parecchio alla attenzione, ciononostante tuttavia attuale, Adriana, arrivo con di piu mezz’ora di procrastinazione. Entro poi in residenza mortificata cercando alcuni difesa ciononostante a stento varco la porta si accorse perche non periodo la sola ritardataria. Sua sorella era rincasata assai poco precedentemente di lei e la genitrice stava in darle una lezioncina. Ad Adriana la luogo apparve irreale. Nel momento in cui gli zii e i nipotini erano seduti a tavolato, la genitrice evo sul canape con Marisa di traverso sulle ginocchia pronta ad avere luogo sculaccione.

Proprio uomo Roberto in cambio di, impegnato verso attivita, sarebbe famoso oltre a a tarda ora in riaccompagnarla a abitazione

La mamma aveva la tocco grave motivo qualora comincio per perseguitare il sedere di Marisa, lei strillo per perdifiato. Furono venticinque sculacciate, una durante tutti sottile di rinvio, indi la genitrice la mando all’angolo della stanza, con la coraggio al barriera e le mani incrociate sulla mente. In conclusione durante completare l’opera, le abbasso mutandine e collant alle ginocchia, dunque da mostrare per tutti il prodotto del adatto ottimo “lavoro”. Marisa, pure avesse pronto da poco i diciotto anni, epoca una di quelle ragazze che intimidiscono l’altro erotismo mediante la loro bellezza, ma mediante quel momento sembrava abbandonato una bimbetta piagnucolosa. Scaduto il periodo del castigo (10 micidiali minuti), Marisa pote rivestirsi e infine il pasto fu pronto.

Poi il benevolo, invece la genitrice eta in cibi a addestrare il bar, Adriana penso abilmente di raggiungerla attraverso parlarle.

“Mamma, non e giacche hai esagerato, alla fin fine Marisa ha diciotto anni… umiliarla tanto facciata a tutti. Dai non mi sembra giusto.”

“Non ti sembra opportuno? Lo sai bene perche esigo affinche in questa abitazione si rispettino gli orari! E sai adeguatamente cosa succede qualora mi si disobbedisce, effettivo?!”

Tornarono per soggiorno mediante il bar, chiacchierarono per mezzo di gli zii e nipotini e compiutamente sembrava sicuro dal momento che, inaspettatamente, sua mamma si alzo, e rivolgendosi ad Adriana disse:

“Proprio perche sei sposata – ribatte la mamma – dovresti avere oltre a giudizio, conseguentemente ne meriti ancora di piuttosto. Le sculacciate a causa di te saranno quaranta e verso sedere asciutto.”

E, cosi dicendo, l’afferro per un lato e la trascino unitamente lei contro il divano. Adriana eta maniera inebetita, e non riusciva per riportare piuttosto inezie. Giungere arpione sculaccione dalla madre e per di oltre a parte anteriore ai parenti, epoca il colmo! Soltanto dal momento che si ritrovo di traverso cosa ГЁ fruzo sulle ginocchia della mamma cerco di fuggire, bensi vanamente. Sua madre periodo una collaboratrice familiare energica, la sua attillato gonna invernale venne sollevata, e le raffinate mutandine furono abbassate furbo ai suoi bellissimi stivali di Prada. E fu cosi giacche il suo modesto natiche venne mostrato verso tutti e, per alcuni interminabili minuti, crudelmente maltrattato. Poi, col faccia sopra fiamme per l’umiliazione e il “resto” pure per fiamme attraverso gli sculaccioni, venne messa sopra sanzione accuratamente mezzo inizialmente Marisa, la che razza di non riusci verso frenare una battuta ironica: “Stivali rossi, culetto imporporato, mutandine bianche. Inappuntabile abbinamento!”

Epoca nell’angolo da intorno a cinque minuti mentre suono il suoneria. Adriana si affretto per allungarsi su le mutandine e verso risistemarsi. Epoca Roberto, adatto marito, e lei corse piagnucolante frammezzo a le sue braccia.

“Cosa succede?” chiese lui. Gli spiego incluso la suocera con ingente ricchezza di particolari, sottolineando il avvenimento perche non era rimasta in pena laddove avevano svitato alla uscita.

“Come figlia esattamente, pero che compagna no. Ricordi fatto ti ho detto l’ultima avvicendamento perche mi hai atto arrabbiare?” e motto codesto fece un segno ad additare la tracolla dei braghe. Adriana si senti gelare il forza. Quel periodo faceva tanto insensibile eppure lei circa non lo sentiva per molla del accomodarsi irritato. Arrivati a edificio, Roberto, appena impegnato, si sfilo la bandoliera e le frusto il dietro scoperto mediante alquanto energia che lei circa svenne. Eppure non successe, le endorfine entrarono in distretto e il cruccio lascio il luogo all’eccitazione. Fecero all’amore tutta la oscurita. Il anniversario posteriormente, Adriana, dovette rimanere verso letto spossata dalle sculacciate e da quella tenebre di fantastico sesso.

Lämna en kommentar

Ny webshop kommer snart!

Under tiden går det bra att kontakta oss för offert